Come bloccare un telefono perso o rubato usando il codice IMEI

Se hai un Windows Phone, fantastico. Microsoft ha implementato un software sul sito ufficiale del telefono che ti permette di rintracciarlo, di farlo suonare, di bloccarlo, o di cancellare i tuoi dati dal dispositivo come forma di protezione. Clicca su "Ring" per fare suonare il telefono finché non premi il pulsante del blocco della schermata. Clicca su "Lock" per bloccare il tuo telefono.

Clicca su "Erase" per cancellare tutti i dati. Non sarai più in grado di usare il tracking o altro.

Accetta per proseguire

Rivolgiti alla Polizia, denuncia il furto del tuo telefono e mostra loro la mappa. Non sono obbligati ad aiutarti, ma vale la pena tentare comunque. Metodo 2. Segui i passaggi seguenti e recupera il tuo telefono. Entra nel tuo account iCloud. Fallo appena scopri di aver smarrito il telefono e dopo aver controllato in tutte le tasche.

Fai click su Trova il mio iPhone. Il servizio elencherà tutti i tuoi dispositivi Apple. Se hai attivato Trova il mio iPhone - l'hai fatto vero? Fai click sull'icona blu d'informazioni nella barra nera, e ti sarà data la possibilità di far suonare il telefono, inviargli un messaggio, bloccalo o rimuovere tutti i dati da esso.

Blocca il telefono! Se il tuo telefono è stato trovato, e non riconosci la sua posizione, è abbastanza sicuro che il telefono non sia stato "salvato" da un amico. Fornisci le indicazioni sulla posizione alla polizia, che dovrebbe essere in grado di recuperare il telefono.

Non fare l'eroe e non andare a riprenderlo di persona. I ladri non accolgono a braccia aperte chi tenta di recuperare i loro oggetti rubati. Metodo 3. Scarica Plan B. Vai sull' Android Market , esegui l'accesso con il tuo account, e installa l'app sul tuo telefono smarrito. Se sei in grado di installare l'app e funziona, riceverai delle e-mail al tuo account Gmail, con le informazioni sulla posizione. Informa la polizia e attendi che recuperino il telefono. Metodo 4.

Procurati una prova d'acquisto. Chiunque potrebbe presentarsi e dire "Hey, quello è il mio telefono! Trova la ricevuta o la fattura del tuo pagamento, o se non è disponibile, almeno una bolletta - riporterà il tuo numero in alto, con il nome e l'indirizzo. Hai una fatturazione senza documenti, e non hai tenuto lo scontrino?

Nessun problema - contatta il tuo operatore; potrebbe essere in grado di fornirti nuova documentazione che confermi la tua proprietà, se gli darai dettagli sulla tua identità e sul tuo contratto. Denuncia il furto alla polizia. Serviranno solo pochi minuti e qualche dichiarazione scritta.

Non aspettarti che gli agenti inizino a raccogliere impronte o facciano dei posti di blocco. Fai delle copie dei documenti che firmi durante questo processo. Non usare il per questo - potresti finire nei guai per aver occupato una linea per un motivo futile. Informa il tuo operatore.

Invia le copie della ricevuta del pagamento del telefono e la copia della denuncia, poi richiedi che ti informino se il telefono è attivato. Non è piacevole perdere il telefono. Grazie a Device Manager di Google potrete localizzare il vostro Android perduto, sempre a patto che il malintenzionato non l'abbia spento. Ma sul Play Store esistono diverse altre applicazioni che permettono di rintracciare il dispositivo perso o rubato tramite computer, nel caso il servizio di Google non dovesse sembrarvi completo.

In questo modo potrete cancellare i dati, cambiare la password di sblocco dello schermo, bloccare lo schermo a distanza o farlo squillare ad alto volume. Se la SIM è stata già rimossa o il dispositivo è stato spento questo stratagemma non vi sarà di alcun aiuto.


  • microfono spia per cellulare.
  • Entra nel forum di Telefonino.net.
  • sonnerie sms totally spies iphone?
  • come controllare un iphone 8 Plus?
  • spiare whatsapp su iphone 6s!

Recuperarlo è uno step essenziale per potersi poi rivolgere al proprio operatore telefonico o alla polizia per bloccare il telefono nel caso in cui non siate riusciti a farlo con il metodo indicato sopra. Un altro modo per rendere la vita più difficile ai ladri è quella di bloccare lo schermo con un PIN, una password o una sequenza:.

Come trovare il cellulare perso o rubato con GPS e IMEI - volunteerparks.org

Per il resto ricordatevi di fare maggiore attenzione quando vi trovate in luoghi affollati, sui mezzi pubblici, chiudete bene borse e zaini ed evitate di tenere lo smartphone nella tasca posteriore dei pantaloni. Con questi consigli, nel malaugurato caso in cui il vostro telefono venisse rubato, saprete come agire prontamente per limitare i danni. Avete qualche altro utile consiglio da proporre? Diciamoci la verità, ci possono essere tutti i sistemi del mondo, bloccare il telefono, cancellare i dati, ecc ecc.

Comunque sia è sempre meglio fare tutti quei passi che vi hanno dato di fare.

Bloccare un telefono perso o rubato tramite codice IMEI

In realtà chi dispone e dirige le indagini non sono le forze di polizia ma la magistratura. Poi purtroppo hai ragione sul fatto che in Italia si fa ben poco perché molti di noi non conoscono i propri diritti per farli valere e soprattutto perché l'organico delle forze dell'ordine è molto ristretto rispetto a quelle che sono le reali necessità.


  • spiare whatsapp da android.
  • s7 vs iphone 6s Plus vs xperia z3?
  • Come trovare il cellulare perso o rubato con GPS e IMEI;

Buona sera Devi andare in una stazione dei carabinieri, meglio se è un comando di compagnia, se poi vai alla polizia vai in un commissariato o nella Questura. In realtà sarebbe meglio andare alla Polizia anche se l'effetto giuridico è lo stesso se vai dai carabinieri.

Il problema è che l'ufficio denunce dei commissariati ha degli orari Se chiami il la polizia risponde 24 ore al giorno perché il pronto intervento deve essere garantito per legge ma l'orario dell'ufficio denunce varia ed in genere solo nelle Questure per la polizia e nei comandi h24 dei carabinieri è aperto 24 ore al giorno. Spiega che devi denunciare il furto o lo smarrimento del telefono e fai mettere a verbale che chiedi il blocco del dispositivo ed ovviamente fornisci il codice IMEI.

Generalmente quando vai a fare la denuncia di smarrimento il pubblico ufficiale che verbalizza ti chiede se hai l'IMEI. Non confondere la denuncia di smarrimento della sim che non è più necessaria dato che puoi bloccare la sim chiamando la compagnia anche se, consentimi di dirlo a titolo personale, questo modus operandi è opinabile con quella per lo smarrimento del telefono. In questo caso la denuncia è indispensabile per chiedere il blocco e per segnalare anche il fatto che tu non hai più il telefono. Spero di esserti stato utile :. Salve ho perso un Huawei p10 lite con dentro la SIM, ho messo il blocco impronta, quello del pin e l'ho bloccato dal computer subito dopo l'accaduto, ho denunciato ma i carabinieri non mi hanno presa in considerazione nonostante gli ho mandato le coordinate di dove si trovava il cellulare, ho cercato il dispositivo con l'aiuto del computer e sono andata davanti la casa per verificare anche se fossero stati loro logicamente lo avrebbero negato solo che adesso rintracciarlo con Google non è più possibile perché si è spento, è possibile che il ladro abbia potuto "resettarlo" e sbloccare tutto rendendolo come se nessuno l'avesse usato e risulta che non è mai stato mio o almeno provare che è mio?

Ho un'altra possibilità per rintracciarlo? E se dovessi prendere un'altro telefono come faccio a trasferire i dati del vecchio cellulare se non ce l'ho a portata di mano? Grazie mille Jessica.

come localizzare un cellulare tramite codice imei

Ciao, scusa che cosa significa che quando hai dato ai carabinieri le coordinate del tuo smartphone non ti hanno preso in considerazione? Le hai fatte mettere nella denuncia o gliele hai date a voce? Poi per rispondere alla tua domanda, se il ladro ha fatto il backup e ripristino del telefono ed ha cambiato l'account Google associato, non potrai più localizzarlo con Google.

Per trasferire i vecchi dati sul nuovo smartphone, se avevi provveduto a configurare opportunamente Google Drive ti basterà prendere il nuovo telefono ed associare lo stesso account Google. Anche se non lo associ ma accedi da pc su Drive, nelle sezione foto dovresti trovare le foto che hai scattato. IL problema è se non hai mai configurato Drive quando avevi il vecchio. Per dire se puoi ancora localizzare il telefono, scrivi una querela contro ignoti in cui racconti il fatto ed indichi il numero di imei del telefono e chiedi esplicitamente che venga cercato.

Portala alla Procura della Repubblica oppure ai carabinieri ma non in una stazione, vai in un comando di compagnia oppure in Questura. Diciamo che sarebbe meglio se ti aiutasse una persona che ha un minimo di competenza legale. L'ideale sarebbe di andare da un avvocato ma se lo fai ti farà spendere solo per scrivere un atto denuncia, querela o esposto il prezzo del telefono che poi potrai eventualmente ammortizzare solo se in futuro troverai il telefono e se i ladri hanno una situazione patrimoniale compatibile con un rimborso delle spese. Quindi la cosa migliore è che tu ti faccia aiutare a scrivere la querela contro ignoti dove ovviamente chiedi di identificare la persona rea e l'identificazione dell'imei del telefono , magari da qualche persona che abbia un minimo di esperienza.

Poi cerca di portarla in Procura, Comando di Compagnia o Questura. Salve, credevo di aver smarrito il cellulare, dunque ho inviato il reset dal mio account google, poi ho scoperto che il cellulare era nell'auto di un amico. Dato che il cellulare si è spento prima che potesse resettarsi, posso io adesso annullare l'operazione o fare qualcosa prima che lo accenda e si connetta automaticamente ad internet? Grazie, Ginevra. Ciao, queste domande ovviamente sono "al limite del regolamento". Nel senso che sono al limite dei casi eccezionali che possono verificarsi.

Dunque vediamo hai detto che il telefono si è spento prima che potesse resettarsi. Adesso la domanda successiva sarebbe, quando il telefono si è spento, il reset era già iniziato? Oppure al momento in cui hai premuto il bottone da remoto il telefono era già spento? Per esperienza sui sistemi Windows e Linux, a formattazione iniziata, anche se parte dei dati è recuperabile mediante accurate e prolungate procedure, per poter usare di nuovo il dispositivo è indispensabile concludere la formattazione.